I benefici della Profezia per chi crede

Internazionali, Notizie |

“Chi prende lo Spirito di questa Profezia, certamente prenderà i benefici della profezia che andremo a profetizzare nel giorno 11 maggio, in tutte le Chiese Universali del pianeta.”

Fu con queste parole che il vescovo Edir Macedo ha annunciato nel suo blog personale un proposito di fede che avrà per obiettivo cambiare il corso della vita di quelli che credono nella Profezia che l’è data.

Ma, qual è il proposito di un evento come questo? Milioni di persone in tutto il mondo che stanno vivendo in siccità, esposte a problemi, con la famiglia distrutta, schiavi dei vizi, con la salute compromessa, con il matrimonio distrutto, ed infine, distrutti. Vivono, ma solo come corpi in piedi fuori nel mondo.
Altri si sono perfino liberati dei loro dilemmi, furono guariti e beneficiati dai miracoli di fede, con tutto, continuano inespressivi, come ossa, limitati nella fede e, quel che è peggiore: per loro molte cose continuano ad essere impossibili, al contrario di chi afferma la Parola di Dio.

Non rinunciare di partecipare a questo evento che cambierà la tua vita, com’è cambiata completamente quella valle di ossa secche. (descritta in Ezechiele 37:114).

Così come il profeta ha avuto la visione di una valle di ossa secche e, per ordine di Dio, profetizzò che quelle ossa rivivessero, il prossimo 11 maggio sarà esattamente per cambiare la vita di quelli che assimileranno questo Spirito, quando i profeti – rappresentanti dell’Altissimo qui sulla Terra – determineranno la restaurazione, la riparazione, la restituzione, infine, il cambiamento nella vita di tutti che credono.

Quando il profeta determinò, immediatamente quelle ossa guadagnarono il corpo, lo spirito e vissero, formando un esercito notevolmente numeroso.

Così sarà nella tua vita!

La profezia che tu riceverai, trasformerà e restituirà tutto ciò che sembrava non aver più soluzione, se tu crederai e prenderai le attitudini di fede.

Cambiamento radicale
Fu una Profezia, una Parola di fede, che Madalena Santos ricevette arrivando all’Universale. Lei ha raggiunto un cambiamento totale dei suoi giorni, prima inespressivi e senza prospettive, nell’assorbire e mettere in pratica tutto ciò che imparò.

– Ho vissuto una vita difficile, non ho mai avuto niente e, sono cresciuta senza prospettive. A 11 anni, già lavoravo come baby-sitter; a 15, nelle pulizie di un ospedale; a 18, mi trasferii in San Paolo, ma dovevo lavorare per mantenermi. Ho abitato in una casa di corte, un luogo che aveva un solo bagno per più di 20 famiglie. Qualche tempo dopo, mi sposai, ma 9 anni dopo mi ero già separata, nel fondo del pozzo, attraversando situazioni lamentabili e senza denaro perfino per mangiare. Nel prendere conoscenza dell’Universale – attraverso di un programma televisivo – decisi di partecipare a una riunione. Fu la profezia che ricevetti sull’Altare, che fece tutta la differenza nella mia vita. Iniziai a mettere in pratica tutto ciò che mi dicevano là. Ha raccontato.

Tutto nella sua vita riprese a vivere. “ Non so come ma oggi possiedo un’azienda, io che a malapena avevo indumenti intimi da indossare e nessuno credeva che sarei potuta divenire qualcuno,attualmente confeziono lingerie esclusiva e personalizzata e ho una fabbrica di mia proprietà. Posso solo dire che, se non fosse Dio dirigendo la mia vita, non avrei mai raggiunto ciò che ho.

Partecipa

Giorno 11 maggio, prendi l’impegno di partecipare a questo grande proposito di fede e riceverai la Profezia che andrà a cambiare la tua vita. Trova una Chiesa Cristiana più vicino a te.

Guarda cosa il vescovo Macedo sta postando nel suo blog personale su questo giorno speciale:

La Parola è alla mano

Credei nella Profezia e vissi. Non credei, morii

Di chi erano quelle ossa?

La Profezia protegge

Nella mancanza di timore alle Profezie, vi è la morte

Profezia

Fonte: http://www.universal.org/

  • andre Luiz

    Non ho potuto partecipare di questo proposito dall’inizio, potrei iniziare ora? Dio potrebbe rispondermi con la sua profezia? Sento la necessità. ?.

    • Giusy

      Buon giorno sig.re Andre, certamente, lei può recarsi nella Chiesa Cristiana dello Spirito Santo più vicino a lei, chiedere di parlare con il Pastore che sicuramente le darà l’orientamento di cui necessita.
      Dio la benedica.