Trump accusa Google di controllare l’accesso alle informazioni

Internazionali, Notizie |

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha affermato tramite la sua pagina officiale su Twitter che 96% dei risultati per la ricerca “Trump News” provengono di siti che lo attaccano.

“La midia Republicana/Conservatrice & Giusta si trova esclusa. Illegale? 96% dei risultati per “Trump News” sono della midia, molto pericolosa. Google e altri stanno dando voce a voci conservatrici e nascondendo delle informazioni e notizie che sono buone. Loro stanno controllando ciò che possiamo e non possiamo vedere. Questa è una situazione molto seria”, ha scritto.

Anche non avendo specificato ciò che avrebbe fatto riguardo a ciò, Trump ha detto che desidera che venga fatto qualcosa riguardo a questo.

Sull’informazione, Google disse che i algoritmi di ricerche – ovvero, la maniera come il software va alla ricerca di parole su internet – non esiste un “filtro politico”.

L’impresa ha aggiunto che l’obiettivo del software è portare le “risposte più rilevanti” per le ricerche, veloci. Pertanto, i risultati non servono per attendere ad una ideologia politica specifica.

Tema polemico  

Pertanto, dobbiamo sottolineare che il Google ha già proibito annuncianti ad esibire determinati tipi di contenuti.

Il portale Universal.org ha informato, nel giorno 28 di Aprile ultimo, che l’editora di libri nord americani è stata bloccata per il servizio di pubblicità di azienda.

L’editora ha spiegato che parlare di “Gesù” oppure della “Bibbia” non è permesso per la politica di credenze religiose da Google.

Fai attenzione con le cose che vengono fatte su internet 

Nella chiamata  “era successiva alla verità”, è ogni volta più difficile distinguere tra ciò che è un fatto e ciò che è fake news (notizie false).

L’avanzo della tecnologia permette fino all’elaborazione di deep fake news (falsificazione profonda di notizie).

E questo nuovo scenario apre spazio alle persone che hanno cattive intenzioni, perché loro divulghino calunie contro persone e istituzioni.

Per questo, cerchi sempre di valutare la fonte e l’intenzione delle notizie che tu vedi.

Fonte: Universal