Treno colpisce anziana e uomo si diverte facendo selfie nel locale dell’incidente

Internazionali, Notizie |

L’immagine sotto è andata su tutte le reti sociali nella prima settimana di Giugno. Più che questo, è stato il distacco sui giornali e programmi di TV su tutto il mondo, specialmente in Italia, dove è stata fatta. Questa si tratta di un uomo facendo una selfie mentre una signora colpita da un treno viene soccorsa dai paramedici.

Il caso è successo nella città italiana di Piacenza ed è stato registrato dal giornalista italiano Giorgio Lambri, che passava nel locale. Nel giorno 26 di Maggio una signora di 83 anni di età, chiamata Kate Ellis, è stata colpita da un treno. L’incidente è stato così grave che la donna ha dovuto togliere una gamba. Mentre lei riceveva i primi soccorsi, il ragazzo ha fatto una selfie. La polizia immediatamente ha obbligato lui a cancellare l’immagine dal cellulare.

Oltre alla rivolta della popolazione in generale a causa della mancanza di rispetto, una domanda è rimasta in sospeso:

Perché qualcuno farebbe questo? 

Anche se è stato veramente una mancanza di rispetto la selfie che è stata fatta dal giovane italiano non è l’unica foto imprudente. Quante volte vediamo le persone mettendosi in posa per fare foto in funerali, cimitero, oppure davanti a catastrofi come incendio, tempesta o terremoto? Ogni volta rimane più evidente che molti esseri umani non si importano con il dolore delle altre persone, pensano soltanto in divertirsi, postando foto e video imprudenti sulle reti sociali per guadagnare popolarità.

E, così come dice la Bibbia, questo è uno dei segni che la Fine dei Tempi è vicina:

“Or sappi questo: che negli ultimi giorni verranno tempi difficili, perché gli uomini saranno amanti di se stessi, avidi di denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, scellerati, senza affetto, implacabili, calunniatori, intemperanti, crudeli, senza amore per il bene, traditori, temerari, orgogliosi, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, aventi l’apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza; da costoro allontanati.” 2 Timoteo 3:1-5

Per tanto è necessario che urgentemente ognuno ripensi il suo proprio comportamento come ci guida il Vescovo Edir Macedo nel suo blog:

“Ognuno di noi abbiamo bisogno quotidianamente di fare una riflessione sulle nostre attitudini – in ciò che riguarda la nostra relazione con le persone che ci circondano, a casa, al lavoro, a scuola, in chiesa, infine, nei luoghi che frequentiamo, indipendentemente dalla nostra posizione sociale oppure della nostra posizione dentro della chiesa – per vedere se stiamo esercitando il vero cristianesimo.”

Fonte: Universal.org