Pastore dice che non bisogna criticare la IURD: “loro fanno ciò che io non faccio”

prtiago
In un culto recente nell’Assemblea di Dio di Alphaville (AD Alpha), il pastore Tiago Brunet ha spiegato perché i cristiani non devono parlare male delle altre chiese.

Usando come esempio la Chiesa Universale del Regno di Dio (IURD) lui ha usato parte del sermone per semplificare il come la critica è sempre la via d’uscita più facile.

Postando in Facebook, il video è stato visualizzato più di 200 mila volte generando un ampio dibattito sull’argomento. La maggior parte dei commenti concordano con la posizione del pastore Brunet. A cura dello stesso Tiago, è una selezione di un sermone che è durato 50 minuti.

In questo, il pastore racconta che è stato cercato da un leader evangelico domandando: “Tu concordi con le pratiche della Chiesa Universale?”. La sua risposta è stata “Ci sono molte cose che io non concordo… Ma io non riesco a fare meglio di loro… fanno visita alle persone negli ospedali… tolgono le prostitute dalla strada… il metodo che loro usano, chi sono io per giudicare?”.

Applaudito per la postura, ha anche enfatizzato: “se un giorno io riuscissi a fare qualcosa meglio di qualcuno a quel punto sì che vado là e critico”. In seguito, ha rettificato: “Chi critica è chi non riesce a fare meglio. Quando si ha saggezza non si va mai ad aprire la bocca per criticare nessuno”.

Ha ricordato ancora che, fino a quando l’AD Alpha rimane chiusa di pomeriggio, “Loro [IURD] aprono alle sette del mattino e chiudono alle undici di sera, sono un vero ospedale… io parlerò male di chi sta lavorando? Esci, diavolo”.

Secondo il suo ragionamento, i cristiani hanno “molti problemi nel vedere il lato positivo delle cose e delle persone”. Crede anche che Dio non ha posto nessuno come giudice degli altri.

Tra molte critiche a lui e alla IURD, Tiago ha postato il seguente commento nel video: “L’intenzione non è difendere la chiesa o nessuna denominazione, è soltanto il diritto di esprimere la mia visione sulla critica. Preferisco avere frutti, opere e risultati in Dio piuttosto che mostrare di non aver nessun risultato e criticare. Come ha detto in un video: NON concordo con certe pratiche di questa chiesa. Ma non penso di essere nel diritto di criticare”.

Guarda:


Fonte: gospelprime.com.br