Sarete Miei testimoni …

tomb-706x410 (1)
Ascolta ciò che il signor Gesù disse ai discepoli:

Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e Mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra.

Atti 1:8

Il motivo del versamento dello spirito Santo è trasformare i seguaci del Signor Gesù in testimoni vivi della Sua resurrezione.

Per servire come testimoni di Qualcuno che è morto e resuscitato ma che non è più in mezzo a noi fisicamente, è possibile soltanto quando la persona “riceve” o è “incorporata” dallo Suo Spirito.

Lo Spirito del Signor Gesù si “incorpora” nei Suoi discepoli perché questi non vengano soltanto ad essere anche resuscitati, ma per provare e dimostrare la resurrezione di Suo Figlio con prove inconfutabili.

Ora Dio, come ha risuscitato il Signore, così risusciterà anche noi con la Sua Potenza.

1 Corinzi 6:14

sapendo che Colui che ha risuscitato il Signore Gesù, risusciterà anche noi per mezzo di Gesù e ci farà comparire con voi.

2 Corinzi 4:14

Una volta incorporato dallo Spirito di Gesù, la mente, il carattere e il profumo del discepolo saranno notevolmente identificati con la mente, il carattere e il profumo del Signor Gesù dimostrati nel Suo ministero terreno.

In pratica significa:

Perdonare i delinquenti (assassini, criminali ecc.), l’esempio di Gesù davanti a quelli che LO hanno maltrattato sul Calvario. (Luca 23:33-34)

Non giudicare, non condannare e perdonare sempre. (Luca 6:37)

Non opporre resistenza al malvagio; e qualunque schiaffo in faccia, porgere l’altra guancia. (Matteo 5:39)

Amare i nemici e pregare per i persecutori, perché, se amiamo a chi ci ama, che premio ne avremo? (Matteo 5:44-46)

Questi sono alcuni dei principi basici della Mente e del Carattere di Dio.

Qualcuno potrà dire: questo è impossibile! Io sono umano e non Dio ….
Vero, ma Dio non ci chiede mai qualcosa al quale non possiamo rispondere!

Quando si è posseduti dal Suo Spirito, non si può non avere un comportamento simile a Lui.

Dinnanzi a questo, chi dubiterà della resurrezione di Gesù?

Ariane Ferreira

Vescovo, ogni giorno resto sempre di più felice nel vedere il lavoro dell’Universale. Felicemente ho avuto il privilegio di crescere facendo parte di questa famiglia, ricevendo l’educazione Universale, piena di fede, vita e principi che hanno formato il mio carattere. La mia carenza paterna è stata sopperita completamente da ogni pastore e vescovo che sono passati nella mia vita per insegnarmi tante cose. Ma è ancora più gratificante vedere che quest’Opera ha fatto la differenza non solo nella mia vita, ma nella vita di centinaia di migliaia di persone che gli è stato permesso di bere dell’Acqua della Vita! Ed è l’Universale che ha distribuito quest’Acqua.

È veramente buono, molto buono, vedere che, mentre stiamo qui, combattendo le nostre lotte in ogni area delle nostre vite, ci sono migliaia di uomini e donne di DIO sparsi per il mondo per raggiungere tutti e dargli la Parola di Verità e di Vita, perché la fede che è addormentata dentro loro, si svegli e si apra la loro comprensione. In questo Digiuno, ho seguito quotidianamente i suoi messaggi – cosa che non avevo l’abitudine di fare con frequenza – e, ad ogni testimonianza che guardo, mi rallegro ancora di più nel fare parte di questa Opera!
Mi sono rallegrata soprattutto con la tribù dei Masai. Ho sempre avuto l’Universale come madre spirituale e, per quanto una madre possa avere i suoi difetti, il vero figlio, generato da lei, non la cambierebbe mai per un’altra.

Vescovo, la ringrazio per la sua fede e coraggio per affrontare tutto quello che ha affrontato, per dare inizio e mantenere questa Opera in crescita. Chiedo al nostro DIO che la conservi in questa fede e in questo spirito che ha benedetto molti. Ho approfittato di questo Digiuno di Daniele come mai prima d’ora per avvicinarmi sempre di più al mio SIGNOR Gesù e compiacerLO in tutto. E l’applicazione dell’Universale mi ha aiutato molto in questo compito.

Raffael Salgueiro

Salve, vescovo.
Buon pomeriggio, che Dio la benedica grandemente. Ho 14 anni e già da 3 – 4 anni in Chiesa. In questi anni, il diavolo mi aveva ingannato dicendo che avevo lo Spirito Santo e questo mi rendeva rivoltato. Tutte le volte che terminava la ricerca il mercoledì e domenica, io uscivo dalla Chiesa vuoto, con quel niente nel mio petto. Ero molto sentimentale. Quando mia madre mi riprendeva o mi dava una sgridata, io me ne andavo in camera mia a piangere. È stato così per tutti questi anni.

Ed è giunto il Digiuno di Daniele. In principio quando iniziai, non sapevo perché avrei fatto questo Digiuno. Dopo, al quarto giorno, ascoltai la sua Parola Amica, e lì lo Spirito Santo mi toccò perché LO conoscessi e lo avessi, una volta per tutte, questo incontro. Giacché era 4 anni che avevo questa illusione.

Ah, che giorno!
Il 2 di ottobre, alle h 12.40, ho avuto il privilegio di conoscere il Creatore di tutte le cose, il Dio del passato, del presente e del futuro, il Magnifico Spirito di Dio. Vescovo, non sapevo cosa dire, come esprimere ciò che mi stava accadendo in quel momento. In quel momento, attraverso lei, lo spirito Santo disse: “Allora, ricevi. Lui è tutto tuo!”

Che pace, che allegria! Erano lacrime di allegria, di gioia, che stavano scorrendo sul mio viso. Non sapevo se ridere o se piangere, erano entrambe le cose. Non ho una sola parola per ringraziare la Sua infinita misericordia.
È glorioso vedere che un Dio, o meglio ancora dicendo IL Dio tanto grande e infinito, viene ad abitare in un essere così mancante, così tanto peccatore e piccolo come me.

Ringrazio Dio per averla usata a d aiutarmi. Tutti i giorni prego per lei. Vescovo, la ringrazio tanto.
Vedo già una grande differenza in me.
Che dio benedica tutti!

Leggi anche:

1° Giorno del Digiuno di Daniele
2° Giorno del Digiuno di Daniele
3° Giorno del Digiuno di Daniele
4° Giorno del Digiuno di Daniele
5° Giorno del Digiuno di Daniele
6° Giorno del Digiuno di Daniele
7° Giorno del Digiuno di Daniele
8° Giorno del Digiuno di Daniele
9° Giorno del Digiuno di Daniele
10° Giorno del Digiuno di Daniele
11° Giorno del Digiuno di Daniele
12° Giorno del Digiuno di Daniele
13° Giorno del Digiuno di Daniele
14° Giorno del Digiuno di Daniele
15° Giorno del Digiuno di Daniele
– 16° Giorno del Digiuno di Daniele
17° Giorno del Digiuno di Daniele

  • Anderli Souza

    Salve, è vero sig. Vescovo Lo Spirito Santo di Dio solo viene su di noi quando trova in noi questa sete di testimoniare il Suo nome qui nella terra, e quando abbiamo Lui incorporato in noi, tutti passa a vedere in noi un brillo, una luce, pace, ciò che il mondo non hai, e se non ha , non ci puoi dare, per questo Dio conta su di noi per portare a tutti il mondo la sua Parola.

  • Pina Iavazzi-Napoli Italia

    Salve Vescovo.
    In questo digiuno di Daniele ho la certezza di aver ricevuto lo SPIRITO SANTO,,ho trascorso 21 giorni chiedendo a Dio di trasformare la mia mente secondo la sua volonta’. Ho chiesto insistentemente i frutti dello Spirito Santo come e: scritto in Galati5,,e qualcosa di grande e’ accaduto in me.Finito il digiuno ho compreso che adesso incomincia la vera lotta affinche’ lo Spirito Santo rimanga in noi,,tutto dipende da noi,,,cio’ che ho fatto in questi 21 giorni io sto continuando a fare ,,.Dio ha risuscitato IL SIGNORE e credo che risuscitera’ anche noi seguaci,,per il momento gia: mi ha risuscitata visto che prima di ricevere lo Spirito Santo ero una morta vivente.Che Dio continui a benedire questa grande opera in tutto il mondo.