Il Pane nostro di ogni giorno: FORZA E CORAGGIO

forte-706x410
Ascolta ciò che il Dio Eterno dice ai deboli:

Giosuè,

Mosè, mio servo, è morto; or dunque alzati, passa questo Giordano, tu e tutto questo popolo, verso il paese che io do loro, ai figli d’Israele. Io vi ho dato ogni luogo che la pianta del vostro piede calcherà, come ho detto a Mosè …

Nessuno ti potrà resistere tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te; io non ti lascerò e non ti abbandonerò. Sii forte e coraggioso, perché tu metterai questo popolo in possesso del paese che giurai ai loro padri di dare loro.

Solo sii forte e molto coraggioso, cercando di agire secondo tutta la legge che Mosè, mio servo, ti ha prescritto; non deviare da essa né a destra né a sinistra, affinché tu prosperi dovunque andrai. Questo libro della legge non si diparta mai dalla tua bocca, ma meditalo giorno e notte, cercando di agire secondo tutto ciò che vi è scritto, perché allora riuscirai nelle tue imprese, allora prospererai.

Non te l’ho io comandato? Sii forte e coraggioso; non aver paura e non sgomentarti, perché l’Eterno, il tuo DIO, è con te dovunque tu vada. Giosuè 1:2-9

Quando vedo qualcuno che dice che è molto felice per l’incontro con il Signor Gesù e che questa felicità è evaporata quando uno caduto nella fede ha seminato una parolina di dubbio e fa spegnere quella felicità mi da un odio violento contro questo spirito perturbante.

È il caso di Fernanda, che dice:

Salve vescovo, tutto bene? Sono della IURD da due anni, ma sto vivendo la fede solo da 7 mesi. Sono sposata con un ex collaboratore da 1 anno. Ho avuto l’incontro con Dio il 26 Settembre 2015 nel mercoledì la sera della salvezza, amministrata dal Vescovo Fernando Luis. È stata inspiegabile l’esperienza avuta con Dio e la certezza dello Spirito Santo dentro di me. Lasciai la IURD leggera, con un’allegria immensa, e la certezza di aver trovato Gesù. Ah, che giorno … Non dissi nulla a mio marito al riguardo dell’esperienza avuta con Dio in quella sera. Passarono alcune settimane e accadde che abbiamo discusso riguardo la fede e per quanto lui non sia più stabile, vuole sempre dimostrare di conoscere più cose delle altre persone della chiesa, e in quel giorno mi disse: “Quando tu nascerai da Dio e avrai lo Spirito Santo, tu capirai!”
Ah, vescovo, quelle parole entrarono nel mio cuore e invece di legare quel diavolo nella mia mente, stetti lì a pensare se realmente io ho avuto un incontro con Dio e, a partire da quel momento, lotto contro questo sentimento dentro di me. Sono in questo Digiuno di Daniele con corpo, anima e spirito e sono sicura che, prima di salire sul monte Hermom, Dio confermerà la Sua presenza dentro di me e non ci sarà diavolo e nessuno neanche io stessa che dubiterà della Sua presenza dentro di me. Grazie Signor Gesù e grazie vescovo per i messaggi di fede e incoraggiamento, che non permette che veniamo ad arrenderci da quello di cui abbiamo sete. Sete di Acqua Viva. Il pozzo è profondo ed io voglio continuare a scavare per essere saziata.
Dio benedica lei e tutta la sua famiglia.

Fernanda, io non so se tu sei stato o no sigillata con lo Spirito Santo. Inoltre, non ho nessuna autorità per identificare chi è stato o no battezzato con lo Spirito. Ma di una cosa sono assolutamente sicuro: soltanto lo Spirito di Dio attesta e da chiari segni che siamo stati visitati da Lui. Poiché, com’è scritto e determinato:

Lo Spirito stesso rende testimonianza al nostro spirito che noi siamo figli di Dio.

Romani 8:16

Per favore Fernanda e Fernandas, non siate deboli con i segni evidenti dello Spirito di Gesù dentro di voi! Provate gli spiriti! Di sicuro, lo spirito di suo marito non è buono. Se lo fosse, lui non sarebbe fuori dall’Opera; se lo fosse, lui non ti scoraggerebbe …
Una delle lezioni che ho imparato nella vita per la fede, è essere forti conforme alla Parola di Dio a Giosuè:

Sii forte e coraggioso, perché tu metterai questo popolo in possesso del paese che giurai ai loro padri di dare loro. Solo sii forte e molto coraggioso, cercando di agire secondo tutta la legge che Mosè, mio servo, ti ha prescritto; non deviare da essa né a destra né a sinistra, affinché tu prosperi dovunque andrai. Questo libro della legge non si diparta mai dalla tua bocca, ma meditalo giorno e notte, cercando di agire secondo tutto ciò che vi è scritto, perché allora riuscirai nelle tue imprese, allora prospererai. Non te l’ho io comandato? Sii forte e coraggioso; non aver paura e non sgomentarti, perché l’Eterno, il tuo DIO, è con te dovunque tu vada.

Giosuè 1:6-9

Essere forte significa mantenersi stabile nella fede che si possiede. E non farsi trasportare mai dalle opinioni degli altri per quanto riguarda ciò che è dentro di te!
È stato Dio ad ordinare a Giosuè di essere FORTE E CORAGGIOSO! Spettava solo a lui d’essere forte per non lasciarsi trasportare dalle opinioni altrui chiunque fosse, così come anche, spettava a lui soltanto essere coraggioso per prendere decisioni. Questo era fondamentale per la conquista di Canaa!
Perché il Signor Gesù ci ha dato il Suo Spirito? Per cantare lodi?
Per parlare in lingue?
Per dire agli altri che abbiamo lo Spirito Santo?
No! Mille volte, no!
È stato perché avessimo il potere di testimoniare della Sua resurrezione con la forza e il coraggio!

“Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete
testimoni …”

Atti 1:8

Commenti

Caroline Antunes Surcin

Buon pomeriggio Vescovo!
Ah, che giorno, lei non immagina nemmeno quanto mi ha aiutata in questa mattina. Avevo molti dubbi in me, davo ascolto a tutti i pensieri che mi facevano retrocedere nella ricerca dello Spirito Santo, stavo essendo il mio problema più grande, ma in questi ultimi giorni, vedendo tutte le testimonianze qui nel suo blog, vedendo che i giorni sono passati e niente, ho cercato aiuto, ho parlato con un Pastore online, lui mi ha aperto gli occhi quando mi disse “Tu devi avere la certezza, perché la certezza viene dalla Fede, quindi credi che riceverai lo Spirito Santo, non per meriti, ma per Fede.”
Oggi quando l’ascoltavo per radio, sentii il proprio Dio che parlava con me, perché tutte le domande che mi stavo facendo, lei mi ha risposto, soprattutto quando ha detto come dobbiamo consegnarci al 100% a Dio per così ricevere il 100% da Lui. Così vescovo, i cieli si sono aperti per me, ho avuto la certezza di essere ai piedi del Signor Gesù, un’allegria, una gratitudine, una certezza, una gioia nell’anima, ho potuto solamente glorificarLO, mi sono mancate le parole, volevo ridere e piangere d’allegria allo stesso tempo!!
Quando è terminata la preghiera, avrei voluto restare lì per ore, ho bevuto dell’Acqua e ho avuto la totale certezza che lo Spirito Santo abita in me, che non vivo più io, ma Cristo vive in me!!!!!
Non ho smesso di perseverare, voglio ogni giorno di più!

Grazie Signor Gesù, grazie Vescovo Macedo!

06/10/2015 ah che giorno!

Luciana

Vescovo, mi chiamo Luciana, Ah, che giorno vescovo. Sono collaboratrice da 10 anni e negli ultimi 4 mesi stavo passando i peggiori momenti della mia vita, un bombardamento spirituale, molti più pensieri, stavo diventando pazza, piangevo quasi tutti i giorni chiedendo a Dio di togliere quel sentimento dentro di me, il diavolo mi mostrava tutti i giorni i miei errori e debolezze che avevo già commesso, vescovo quando entrò il Digiuno di Daniele, ho visto un’opportunità di cambiare quella situazione. Ho detto a Dio che sarebbe stato uno scarico spirituale e, mi sono staccata da tutto, ma proprio tutto. Ma ciò che Dio voleva realmente è, che mi staccassi dal mio IO, ed è stato ciò che ho fatto. Il primo sabato nella riunione dei collaboratori, andai preparata e, Dio aveva preparato quella riunione per me, la parola mi venne contro, lui chiamò davanti chi stava male, e la mia carne stava dolendo e la voce del diavolo venne dicendo, tutti vedranno, la disgraziata di carne tremava, maaaaaaa ho sacrificato il mio IO e andaiiiiii davanti all’altare. Piansi, piansi molto, molto, mi ricordai di quanto sono stata ingrata al mio Dio, che mi ha tolto dal fango. Mi sentii come se fossi la peggiore di tutte le creature, mi sono lavata di tutto ciò che mi stava facendo male. E mi ricordai di una parola che ha detto lei per radio, disse che Dio non si commuove con il pianto, Lui vuole vedere la fede, e fu allora che mi asciugai le lacrime e dissi: MIO DIO, TUTTI I GIORNI PIANGO CHIEDENDOTI DI TOGLIERMI TUTTO QUESTO DA DENTRO DI ME, MA NON È ACCADUTO NIENTE. MA SONO QUI, DAVANTI AL TUO ALTARE SACRIFICANDO IL MIO IO. SE REALMENTE È VERO QUELLO CHE IL VESCOVO HA DETTO, IO VOGLIO VEDERE ADESSO LA DIFFERENZA, A PARTIRE DA OGGI, IO VOGLIO VEDERE TUTTO DIFFERENTE.
Vescovo, fu in quel momento che il mio Dio ha versato la Sua Infinita Misericordia sulla mia vita, pur non meritando nulla, Lui è sceso su di me. Vescovo è stato incredibile, io non stavo piangendo di tristezza, ma piangevo, maaaa ridevo allo stesso tempo, e tutto è diventato differente in quello stesso momento. IO AMO IL MIO SIGNORE SOPRA OGNI COSA, LUI È MIO MARITO ED IO SONO SUA MOGLIE, IO E LUI SIAMO UNO SOLO.
Ho lavorato nelle riunioni come se fossi stata innalzata da poco.
Vescovo, che Dio benedica lei e la sua famiglia. E che la usi ogni giorno di più.
Il Digiuno di Daniele è diretto dal Proprio DIO.

Leggi anche:

1° Giorno del Digiuno di Daniele
2° Giorno del Digiuno di Daniele
3° Giorno del Digiuno di Daniele
4° Giorno del Digiuno di Daniele
5° Giorno del Digiuno di Daniele
6° Giorno del Digiuno di Daniele
7° Giorno del Digiuno di Daniele
8° Giorno del Digiuno di Daniele
9° Giorno del Digiuno di Daniele
10° Giorno del Digiuno di Daniele
11° Giorno del Digiuno di Daniele
12° Giorno del Digiuno di Daniele
13° Giorno del Digiuno di Daniele
14° Giorno del Digiuno di Daniele
15° Giorno del Digiuno di Daniele
– 16° Giorno del Digiuno di Daniele
17° Giorno del Digiuno di Daniele
– 18° Giorno del Digiuno di Daniele

Vescovo Edir Macedo

  • Bianca Andrade

    Ben detto vescovo, la forza e il coraggio sono atteggiamenti imprescindibile per la vita cristiana. Nel mondo in cui noi viviamo dobbiamo avere tanto la forza quanto il coraggio per supportare e anche per avanzare. DIO benedica a lei

  • Andrade Marcelino

    Ogni decisione che si prende ci vuole coraggio e forza, sono azione che non possono restare indifferente nella nostra vita