Le 3 maggiori ingiustizie

Qual è la 1ª maggiore ingiustizia che c’è nel mondo?

Rifiutare il Signor Gesù che venne e si offrì per me e per te affinché fossimo salvi.

Persone di tutte le generazioni e società sembrano determinate a creare i loro propri piani di Salvezza. Alcuni negano Dio e, pertanto, non ammettono il peccato, nemmeno la necessità di un Riscatto Divino. Altri accettano l’idea che un Essere superiore deve intervenire, ma divergono nell’identificazione di questo “salvatore”. Ma che sia possibile essere salvi senza Cristo?

La Bibbia risponde con un inequivocabile NO! Gesù è indispensabile nel piano di Dio per la Salvezza.

“Questi (Gesù) è la pietra che è stata da voi edificatori rigettata e che è divenuta la testata d’angolo. E in nessun altro vi è la Salvezza, poiché non c’è alcun altro nome sotto il Cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati.” (Atti 4.11-12)

Quando l’essere umano rifiuta il Signor Gesù, rifiuta Il regalo, L’offerta di Dio per salvarlo, fortificarlo e fare di Lui un figlio di Dio.

Questa è la prima e maggiore ingiustizia: che il Signor Gesù sia rifiutato come Dio. Che la persona non accetti il Signor Gesù come Suo Unico e Sufficiente Salvatore.

Qualsiasi persona che rifiuta Dio è stolta. La Bibbia dice in Salmi 14.1:

“Lo stolto ha detto nel suo cuore: Non c’è DIO. Sono corrotti, fanno cose abominevoli; non c’è alcuno che faccia il bene.”

Ma questo quadro può essere cambiato, quando la persona, e solo lei, fa giustizia accettandoLo. Visto che il Signor Gesù merita di essere accettato e servito da parte tua, mia, e di tutti noi, poiché Lui È Stato, È e Sarà Sempre Perfetto.

Se la persona accetta il Signor Gesù come suo Signore, Unico e Sufficiente Salvatore, e decide di consegnare la sua vita a Dio di corpo anima e spirito sarà perdonata.

Giovanni Battista presentò Gesù come “l’Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo!” (Giovanni 1.29) Questa fu l’introduzione giusta al lavoro di Gesù nella predicazione delle buone-novelle della Salvezza. In varie occasioni, Lui esercitò il Suo potere per perdonare peccati, evidenziando che la Sua cura era spirituale, e non solamente fisica. Gesù affermò apertamente la Sua importanza nel piano di Dio: “Io sono la Via, la Verità e la Vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di Me.” (Giovanni 14.6)

Ricordati che il Signor Gesù venne per perdonare, per salvare e non per condannare. Se tu hai adulterato, mentito, ti sei prostituito, drogato, hai fumato… e se per ignoranza hai praticato l’idolatria, la stregoneria, la magia, hai bestemmiato, hai detto cose orribili a riguardo dei servi di Dio, ti sei lasciato influenzare dai tuoi sentimenti, pensieri, persone malintenzionate… se confesserai i tuoi peccati ed errori, Dio rimuove tutta la colpa.

Dio fa Giustizia quando pratichiamo la Giustizia! Dobbiamo accettare Gesù come nostro Salvatore d’accordo con le Sue condizioni. Visto che al riconoscere che Gesù è un Vivo e Attivo Salvatore, dobbiamo essere obbedienti alla Sua Parola.

RIASSUMENDO: Il ruolo di Gesù come Salvatore non terminò quando Lui fu esaltato per dominare come Re su tutti, possedendo tutto il Potere o Autorità.

“E, reso perfetto, divenne autore di salvezza eterna per tutti coloro che gli ubbidiscono” (Ebrei 5.9)

Vescovo Julio Freitas
bispojulio.com

  • Tatiane Belo

    Amen!!Che lo Spirito Santo dentro di noi trasborda di giustizia e amore,per affrontare tutti giorni della nostra vita questo mondo..Ma il Signore è misericordioso e abbraccia tutti quelli che credono!!Amare a Dio sopra ogni cosa !!!!…e Grazie a tutti Pastore e Vescovi che invia la parola perfetta e agradabile!