IL DIO-VIVO NON È DI CONFUSIONE

In questo momento, se è possibile, prendi i 66 Libri Profetici, la tua Bibbia, nelle tue mani, e ripeti con me:

“Il Dio Vivo vuole che io profetizzi, poiché Lui merita di essere Glorificato per mezzo del Compimento delle Sue Promesse nella mia vita!”

Per questo tutti potrebbero profetizzare, uno dopo l’altro, perché tutti possano apprendere ed essere consolati. Gli Spiriti dei profeti sono soggetti ai propri profeti; Perché Dio non è di confusione, ma si di pace. (1 Corinzi 14:31-33)

Andiamo ad analizzare il versetto soprastante, poiché in lui risiede la differenza tra la vita che tu stai vivendo e quella che potresti avere … altrimenti, osserva:

“Perché tutti potrebbero profetizzare”:

Dio Vuole che tutti Profetizzassero. Questo vuol dire che, Dio Vuole che tutti che dicono credere nelle Sue Promesse, mostrino per mezzo delle loro vite e caratteri il compimento delle Profezie e, quindi, profetizzino, con autorità.

Quando si dice: “Tutti potrebbero profetizzare”. Egli sta Dicendo: “Tutti che assumeranno la loro fede – intelligente nelle Mie Promesse per mezzo del loro sacrificio – volontario, vedranno nelle loro vite il compimento della Stessa e, quindi, potranno profetizzare.”

“Uno dopo l’altro”:

Dio vuole che tutti abbiano una Testimonianza di Trasformazione da raccontare, uno dopo l’altro, perché è questo che fa il compimento della Profezia – offre la capacità di testimoniare! E quando arriverà la tua volta? La tua volta è questa, adesso!!! DOMENICA PROSSIMA, GIORNO 11, IL GIORNO DELLA PROFEZIA.

“Perché tutti possano apprendere”:

Non si apprende parlano, ma si vivendo. Non esiste un modo più efficace di insegnare, che mostrare con la propria vita. In questo caso, il Compimento delle Promesse di Dio si devono compiere perché si possa insegnare in modo pratico, come hanno fatto milioni di testimonianze, che rivelano la vittoria, superamento e realizzazione, ottenuti per mezzo del sacrificio volontario a Dio!

“Essere tutti consolati”:

Per chi conosce la Verità, solo una cosa ci consola, il superamento, il compimento della Profezia, perché è questo che ci rallegra all’estremo e ci fa Glorificare Dio con le nostre vite.

“Gli spiriti dei profeti sono soggetti ai propri profeti”:

Nessuno è obbligato a credere, obbedire, sacrificare a favore del compimento della Profezia, ma, se sai comprendi che, la Profezia si compie solo se il profeta, quelli che dicono di credere, si sottoporranno alla Spirito della Profezia, in questo caso, è lo Spirito Santo che chiede il sacrificio.

“Perché Dio non è di confusione”:

La più grande confusione, che i demoni crearono e creano ancora, sono le persone che dicono di credere in Dio, ma non mostrano con le loro attitudini, decisioni, sacrifici, che credono realmente nella Promessa che Lui ha fatto. Ed è questo, non profetizzano, perché non hanno la certezza che avverrà la profezia. Di conseguenza, non sacrificano! Per questo parlano di un Dio Grande, ma vivono una vita miserabile, in tutti i sensi.

“Ma si di pace”:

Si ha pace solo quando la Profezia si compie!

L’ammalato ha pace solo quando la Profezia di guarigione si compie.

L’oppresso, depresso, ha pace solo quando la Profezia di liberazione si compie.

Il single ha pace solo quando la Profezia della realizzazione sentimentale si compie.

Il povero ha pace solo quando la Profezia della prosperità si compie.

Il convertito ha pace solo quando la Profezia del Battesimo con lo Spirito Santo si compie.


Spero che questo messaggio ti abbia aiutato a sapere se tu puoi o no profetizzare.


Nel caso fosse no, allora, sacrifica volontariamente a Dio, perché a breve, possiate profetizzare, provando con la tua vita, che la Profezia Divina si compie nella vita, di chi crede veramente.

Nel caso fosse si, allora, profetizza per quelli che non hanno pace e continua sacrificando perché altre profezie si compiano nelle altre aree della tua vita e Glorifichi Dio con il tuo carattere e vita trasformata e realizzata.

Vescovo Julio Freitas
bispojulio.com