Chi può, esige!

Fammi giustizia, o Eterno, perché io ho camminato nella mia integrità e ho confidato nell’Eterno senza vacillare. Investigami, o Eterno, e mettimi alla prova; purifica col fuoco la mia mente e il mio cuore. (Sl 26:1-7)

Chi è che può e ha coraggio di esigere? IL GIUSTO! Davanti alle sue esigenze e necessità di una risposta, lui pone la grazia, del risultato della prova, che Dio gli farà e alla quale lui di buon grado, si sottomette. È come se lui dicesse:

“Io so di non essere perfetto, ma ho assunto la mia fede, nel frattempo, il Signore può provarmi e vedere che in me e nel mio cuore e nella mia mente, ho confidato in Te … e senza vacillare!

Quando la persona vacilla?

Quando sa che deve perdonare e non perdona … quando sa che deve pregare e non prega (poiché è una necessità) … quando sa che deve devolvere la decima e non devolve, poiché il “mese è molto stretto” … ossia, NON OBBEDIRE È VACILLARE!

Chi non scherza con le cose di Dio, con la Sua Parola, chi segue fedelmente i Suoi Precetti, questo è il Giusto, che ha il potere di esigere e perfino di sfidare Dio! E al Giusto, Dio dice: “Nella tua integrità e fedeltà IO mi rallegro, perché tu non vacilli.”

– Vi sono persone che vacillano nel momento dell’offerta, guardano con malizia, quando non la maledicono.
– Vi sono persone che, nel momento della preghiera non si concentrano, non pregano o aprono la bocca, al contrario, pensano in tutto e di più, meno in quello che stanno facendo.
Vi sono persone che la domenica mattina, non si alzano per andare in Chiesa con forza e quando arrivano sono in ritardo, ossia, non danno il meglio a Dio, ma aspettano il meglio da Lui.

TU STAI VACILLANDO!!!

Non stai prestando attenzione e molto meno a praticare gli Insegnamenti che hai ricevuto nella Casa del tuo Dio! Vuoi vedere la Bontà di Dio nella tua vita? Allora, smetti di vacillare! Diventa idoneo!

Io amo, SIGNORE, l’Abitazione della Tua Casa e il luogo, dove la Tua Gloria assiste.” (Sl 26:8)
Chi riconosce il Potere di Dio ha il piacere di servirLO, di obbedire e assistere Dio. Chi lo fa finisce anche per essere assistito da Lui. Dio assiste a chi assiste alla Gloria della Sua Casa. Ossia, chi ha piacere nelle Cose di Dio, nel leggere e meditare nella Sua Parola, nell’Evangelizzare, parlare di Gesù agli altri, nel pregare, nel lodare Dio … questi sono gli assistiti per la Gloria di Dio, I pieni della Sua Gloria non sono quelli che chiedono, e si quelli che danno … e danno cosa? La loro vita. Il loro amore. Il loro culto razionale. La loro obbedienza.

Non mettere l’anima mia assieme ai peccatori e non aggregarmi agli uomini di sangue. (Sl 26:9)
Quando abbiamo coraggio di obbedire alla voce della Fede è che abbiamo ugualmente coraggio di obbedire alla Voce di Dio. Si, la tua Fede ha una voce, che ti parla attraverso della tua coscienza e lei esige da te attitudine e attitudini di coraggio!

“Paga il male con il bene … di la verità nei momenti in cui potresti mentire … sii giusto nei momenti in cui potresti essere ingiusto … non accettare tangenti o venderti, nei momenti in cui sorgono queste opportunità. “Valorizzati, poiché tu, sei stato “comprato” a “caro prezzo”: Il Sangue Prezioso del Signor Gesù sulla Croce!

Questi sono quelli che non accettano morire con chi vive nella pratica del peccato e ugualmente non accettano morire senza prima vedere la Gloria di Diop nelle loro vite. Chi serve al Dio Vivo, la sua vita deve essere buona, come Buono è il Suo Carattere!

Ma io camminerò nella mia integrità; riscattami e abbi pietà di me. Il mio piede sta fermo in luogo piano. Nelle assemblee io benedirò l’Eterno. (Sl 26: 11-12)
Chi rivela disposizione per provare Dio riconosce chi è e chi Dio vuole che tu sia; dove tu stai, e dove Dio vuole che tu stia; ciò che tu hai e ciò che Dio vuole che tu abbia! La tua testimonianza sarà ascoltata, divulgata, conosciuta!

Resta sapere che, l’unico luogo dove il tuo piede può restare e talvolta permanere fermo è nell’ALTARE DEL DIO VIVO, L’ALTARE DEL SACRIFICIO! Poiché chi è in questo luogo, non retrocede, solo avanza, perché con Dio tu puoi solo crescere, evolvere, salire, avanzare e sviluppare! Adesso, chi non è sull’ALTARE, non è fermo, solo può retrocedere, non riesce a giungere in alcun luogo.

Osserva che Dio non ci prova per quello che Promette, ma si, per quello che Chiede! Perciò, perdona, battezzati, sii fedele, daGLI il tuo cuore, guarda gli altri con buon occhi … guarda che la prova di Dio non è nel Promettere ma si, nel Chiedere!

Vescovo Julio Freitas
bispojulio.com

  • Tatiane Belo

    Benedizione divina.Con il vostro insegnamenti nella parola dell’Eterno,mi fortifica ogni giorno della mia vita,grazie Spirito Santo e tutti Pastore!