Giorno della Giustizia

Non esiste nulla peggio che un’ingiustizia, poiché questa è di fatto il peggior dolore che un essere umano può sentire, Giobbe per esempio, aveva perso tutto i suoi beni, i suoi figli, la sua dignità, la sua salute e, tra l’altro la sua moglie che aveva chiesto che il suo Dio fosse maledetto.

 

La sua situazione era così triste che le persone che passavano vicino a lui, con la testa facendo un segno di “poverino”. Ma Giobbe pensava: “che cosa ho fatto per soffrire tutto questo? Sono stato integro, reto, ho avuto timore a Dio e mi sono disviato dal male. Tutto questo ho fatto per gradire a Dio.” E molti oggi affermano anche: “ho piantato giustizia e adesso sto raccogliendo ingiustizia; ho fatto ciò che è buono, ma ciò che temevo di più mi è venuto.”

Per questo motivo, Giobbe disse: “la mia richiesta è di un rivoltato”, poiché lui aveva bisogno d’incontrare il Tribunale di Dio. Come i suoi argomenti non erano sufficiente, c’era una grande necessità di presentare la sua prova di fede a un Dio giusto.

Per Dio, Giobbe era un modello di una persona integra, giusta, corretta e temente, perché il diavolo potesse vedere al ponto di dire “qualcuno come il mio servo Giobbe?”. Per una questione di giustizia, per Dio essere giusto, Lui doveva fare giustizia e così fece. Lui ha cambiato la vita di Giobbe, gli ha dato il doppio di tutto ciò che lui aveva perso.

Magari, in questo momento, tu stia a gemendo con il dolore dell’ingiustizia: nel vedere il suo figlio nelle droghe; il suo marito uscire di casa oppure vivendo come se non fosse un uomo sposato; la sua vita finanziaria andare sempre di male a peggio, anche lavorando. Per questo, in questo giorno 17 di Settembre, cerchi la Chiesa Universale più vicina a casa tua, dove avrai l’opportunità di presentare la sua prova di fede davanti al trono del Giusto Giudice e Dio farà giustizia.

Vieni a partecipare di questa Domenica, dove avrai l’opportunità di presentarsi davanti al Giusto Giudice.

Specialmente alle ore 10:00

Comunità Cristiana- Roma

Viale di Porta Tiburtina, 18/20

Zona San Lorenzo- 500m della Termini

Comunità Cristiana- Milano

Viale Monza, 101

Vicino alla fermata della metro- Rovereto

E nella Comunità Cristiana più vicina a te!

Per altre informazioni: 06 447 025 66

  • Andrade

    Un giorno indimenticabile,semplicimente un giorno indelebile dove la riunione mi ha colpito con la parola al riguardo della nuova nascità, ho imparato che dobbiamo essere figli invece di che delle semplici creatura, ma perchè succeda dobbiamo consegnarci con tutta la nostra forza, anima e sopratutto di tutto il nostro cuore!
    Non appoggiandosi nella ragione o nel tempo trascorso nella chiesa o nella conoscenza della bibbia!
    Ma solomente in Gesu!
    Sono sicuro che tutti quelli che sono venuti, sono usciti cambiati!
    E ringrazio DIO per quella giornata!

  • Italia – Firenze
    In questa Domenica, giorno 13 di Novembre ho partecipato della riunione del signor Vescovo Macedo ed è stato un incontro differente da tutti gli altri, quando sono uscita dalla riunione mi sentivo totalmente differente. Il messaggio che il Vescovo ha condiviso con ognuno di noi è stato estremamente forte. È rimasto marcato nel mio cuore e ho avuto un’esperienza indimenticabile, che ricorderò per sempre. Ho la certezza che la nella mia vita qualcosa di grande è cambiato dopo di questo giorno. Ringrazio Dio per questa meravigliosa opportunità. Claudia Corona

  • Italia – Firenze
    La mia esperienza nella riunione con il Vescovo Macedo, è stata molto speciale, appena è salito sull’Altare il mio cuore batteva a mille, perché è stata un’opportunità unica di poter ricevere il messaggio e cercare la presenza di Dio insieme ad un grande uomo di Dio. In quel momento qualcosa di molto forte è successo, non è stato un emozione, ma una certezza assoluta, fede, perché un’anima non ha prezzo e lo Spirito Santo attraverso del vescovo a salvato molte anime come la mia, ed ha anche lasciato un seme circa la nuova nascita nel nostro cuore. Per me è stato in giorno indimenticabile! Juciara

  • Italia – Verona:
    Sono frequentatore della Chiesa Cristiana da quasi un anno. Dopo aver partecipato di questa riunione del Vescovo Macedo ho capito l’importanza di consegnare la vita al Signor Gesù e ho deciso di battezzarmi nelle acque. Fino a questa domenica non avevo preso questa decisione, ma le parole del Vescovo Macedo mi hanno fatto riflettere e prendere la decisione di consegnarmi a Dio. Christian

  • Italia – Modena:
    Frequento la Chiesa Cristiana da 2 mesi. Sempre ho cercato nella religione una risposta per la mia sofferenza. Dopo aver ascoltato il Vescovo Macedo parlare che la religione non salva nessuno ho trovato la risposta di cui avevo bisogno, cioè: nascere da Dio. Quando il Vescovo Macedo ha ministrato la pace io l’ho assorbita e ho sentito una forza che mai avevo sentito prima. Lena

  • Giuseppina: Nel momento in cui il Vescovo Macedo ha detto che nessuno sarebbe uscito dello stesso modo in cui è entrato, ho sentito qualcosa entrare nel mio cuore, nella mia vita, una pace, un’allegria, una forza molto grande. È stato meraviglioso!

  • Italia – Brescia
    Frequento la chiesa da 4 mesi e sempre ho ascoltato i pastori parlare dell’importanza di consegnarci a Dio di corpo, anima e spirito, dopo che il vescovo Macedo ha predicato sopra la nuova nascita e ha chiamato davanti coloro che volevano consegnarsi, io sono andato davanti all’Altare e qui ho sentito una pace e un’allegria che mai avevo sentito e principalmente il perdono che io tanto cercavo. Adesso ho deciso di battezzarmi nel prossimo battesimo. Stefano

  • Ernesto: Mai ho provato un abraccio così grande come quello che ho ricevuto da Dio in questa domenica, mi sono sentito avvolto dallo Spirito Santo, e con una certezza che la mia vita si trasformerà.

  • Inazio: Sono di un’altra chiesa è sono stato invitato a questa riunione speciale, mi sono sentito rinnovato e rafforzato, stata una benedizione di Dio.

  • Pasquale: Avevo un forte dolore al braccio destro da un po’ di tempo, quando il vescovo ha determinato che nessuno sarebbe uscito allo stesso modo, sono stato guarito e il dolore che mi infastidiva da qualche settimana è sparito grazie a Dio.

  • Patrizia Iavazzi: È stato un incontro molto speciale per me perché mi sono sentita rinnovata, fortificata ho imparato che dobbiamo lottare contro la religiosità e alimentare il nostro Spirito.

  • Manuela: Domenica sono uscita dalla Chiesa diversa, forte e con la certezza della mia vittoria, perché stando bene interiormente so che vincerò in tutti i sensi.

  • É stata una riunione molto interessante per la spiegazione che il vescovo ha dato tra i nati di Dio e i nati della carne cioè tra i religiosi e i veri cristiani; per me è rimasto più chiaro questa separazione che esiste tra me e la mia famiglia.

  • Per me questa riunione è stata una rivoluzione totale, perché per le lotte e le persecuzioni che sto passando sono arrivata alla conclusione che io sono l’extraterrestre, che i nati di Dio non sono di questo mondo, secondo quello che ha spiegato il Vescovo Macedo.

  • Per me questa riunione è servita come una sveglia per lo Spirito Santo a riguardo della nostra Salvezza, perché molte volte ci preoccupiamo con tante cose e ci dimentichiamo di quella principale che è la nostra Anima.

  • Domenica è stata per me un momento importante e speciale, dove abbiamo imparato che quando veniamo colpiti da una parte dobbiamo dare l’altra e solamente i nati di Dio fanno questo.

  • Posso dire che questa domenica nella Chiesa di Roma ho realizzato un sogno, perché sempre ho visto le riunioni del vescovo Macedo in tv, radio e internet e in altri mezzi di comunicazione, ma il fatto di poterlo vedere personalmente dritto negli occhi per me è stato qualcosa di speciale, perché stavamo li ricevendo quel spirito di fede, sacrificio e una consegna meravigliosa.

  • Questa riunione del Vescovo Macedo per me è stata molto forte, perché abbiamo dispensato lo spirito che solamente i nati da Dio possono essere chiamati figli di Dio.

  • Mi piacerebbe condividere quello che ho imparato in questa domenica in poche parole: quando nasciamo di Dio siamo extraterrestri per questo mondo.

  • Domenica per me è stato meraviglioso, e la cosa più significativa è stato quando il vescovo ha detto che per il nato di Dio non esiste differenza di razza, di colore cioè italiano, brasiliano, portoghese, povero, prostituta, ladro, travestito perché davanti ai nati da Dio sono anime e devono essere salvate. E in quel momento ha determinato l’attuazione del Signor Gesù dall’alto della nostra testa alla pianta dei nostri piedi. Perché non serve la nascitura dai nostri genitori ma quella nati da Dio.

  • In questa domenica sono venuta a Roma insieme al popolo della chiesa di Milano e ho capito perché molti non cambiato di vita quando il vescovo Macedo ci ha detto: Sapete perché molti ancora non hanno ricevuto risposta? E perché molti lottano e lottano ma non raggiungono la vittoria?

    È perché ancora non sono nati da Dio, perché solamente i nati da Dio vincono.

  • Dio realmente si prende cura della nostra Salvezza, ha che giorno MERAVIGLIOSO perché ho avuto l’opportunità di analizzare tutta la mia vita, nascere di nuovo e ricevere la salvezza.

  • david lamanna

    sul canale satellitare starsat non fanno piu’ i programmi di iurd italia

    • gabriele

      Salve, in fatti i programmi in tv sono sospesi, perché stiamo cercando un nuovo canale con più ascolti, nel frattempo può assistere su iurdtv.eu alle 23 c’è il programma in italiano con il vescovo Wagner.